Esportare negli Stati Uniti dispositivi radio dal prossimo settembre sarà più complicato se non ci si affida al laboratorio accreditato

wifi_rid

Il panorama della certificazione di apparati radio nel mondo FCC (Federal Communication Commission) per gli Stati Uniti subirà un sostanziale cambiamento a partire dal 1 settembre 2015, a partire dai soggetti terzi coinvolti nelle prove di qualifica, i laboratori accreditati. Da quella data infatti sarà richiesto infatti a tutti gli enti di certificazione che operano per conto di FCC, i TCB (Telecommunication Certification Bodies) appunto, di valutare rapporti di prova provenienti esclusivamente da soli laboratori accreditati. La regola vale anche per i laboratori extra USA, i quali dovranno ricevere tale accreditamento esclusivamente da FCC attraverso gli accordi in MRA (Mutual Recognition Agreement) stipulati tra Stati Uniti ed altri paesi. I laboratori dei paesi dell’Unione Europea possono accedere a tale riconoscimento attraverso le proprie Autorità e agli organismi Nazionali di Accreditamento (per l’Italia ACCREDIA). I laboratori di Prima Ricerca & Sviluppo sono già stati accreditati e stiamo seguendo l’iter per il riconoscimento FCC come CAB, contando di arrivare per tempo e continuare così ad essere disponibili a fornire supporto ai nostri clienti.